HOME   Calcio
Notizie Sportive
Calcio Calciomercato Formula 1 Moto Basket Tennis Ciclismo Nuoto Rugby Pallavolo Altri Sport Poker Rss
"Siamo da Champions, ma Conte ci manca"
 Leggi i commenti :: Commenta la notizia


FIRENZE - Se il calcio italiano non attira più i grandi campioni, non è soltanto per via della crisi economica, ma anche per colpa delle polemiche, dei risultati mediocri nelle coppe europee e degli stadi fatiscenti e semideserti. E' l'allarme di Buffon. "Se i grandi giocatori non vengono più in Italia, può dipendere anche da situazioni che si sono create attorno al nostro calcio e che non ci hanno fatto certo onore. Poi c'è la crisi economica dei nostri club, che hanno subito un ridimensionamento. Infine c'è anche il contesto in cui si gioca: a parte 3-4 stadi, ad essere di manica larga, lo scenario non è il massimo, per un professionista. Anche perché, con l'eccezione della Nazionale che negli ultimi 6 anni ha vinto un Mondiale e ha perso una finale all'Europeo, il biglietto da visita dei risultati dei nostri club non può allettare un campione".

La Juve, che torna in Champions, proverà a invertire la tendenza. "Ci sono 3-4 squadre più forti di noi, ma con tutte le altre ce la possiamo giocare alla pari. Siamo una squadra in cui i campioni si mettono a disposizione del gruppo, anche se la squalifica di Conte non ci aiuta di sicuro". Il capitano della Nazionale ha inoltre ammesso che, al posto dei giocatori del Napoli che disertarono la premiazione della finale di Supercoppa italiana a Pechino, si sarebbe probabilmente comportato nello stesso modo. "Se i miei superiori mi ordinassero di non presentarmi, è chiaro che non mi presenterei, anche perché ci sono altre situazioni di equilibrio che vanno valutate, in realtà come quella Napoli".

Secondo il portiere della Juve, però, la stagione non è certo iniziata bene, con le polemiche attorno alla squadra campione d'Italia. "Il clima che si sta cominciando a respirare attorno alla Juve in effetti non è dei migliori e non ci può certo fare sorridere. Se già ad agosto si parte così, è inutile poi rilasciare dichiarazioni coi migliori propositi: alle parole deve seguire un comportamento coerente. Ma non ci sentiamo soli contro tutti: sarebbe un modo come un altro per copiare chi si lamenta sempre e per crearsi degli alibi. Siamo soli unicamente nel senso che gli avversari cercheranno sempre di batterci". Buffon è conciliante con Zeman, eletto a icona dell'antijuventinità. "Merita che si parli di lui soprattutto per quello che è riuscito a fare in campo negli anni: per quello che ha fatto l'anno scorso a Pescara e per quello che sta facendo alla Roma. Sono risultati incredibili, inaspettati, supportati da un gioco e da un'idea calcistica che sembra non tramontino mai. Fuori dal campo il personaggio è questo e va preso così: che abbia torto o ragione non sarà io a dirlo. Ho trent'anni di meno ed è giusto che ognuno abbia la possibilità di esprimere sempre e comunque il proprio parere. La vera conquista di Zeman è la sua capacità di dare dà un'impronta alla squadra e nel 90% delle volte di riuscire sempre a ottenere risultati strabilianti, accompagnati da un gioco divertente".

L'essenziale, conclude, sarà evitare che la rivalità con la Roma di Totti ("Un campione infinito") oltrepassi la normale polemica calcistica. "La rivalità c'è sempre stata e ci sarà sempre: tocca anche un po' a noi addetti ai lavori cercare di trovare il modo per far sì che il clima sia non dico disteso, perché non potrà mai esserelo, ma che la soglia di pericolo rimanga sempre abbastanza bassa". Buffon ha detto inoltre di non pensare ancora al dopo calcio. "Sacchi ha detto che ho perso reattività rispetto ai tempi di Parma? E' un mio grande estimatore e infatti ha premesso che sono ancora il più forte di tutti. la perdita di reattività è normale: avevo 20 anni e adesso ne ho 34. Io mi preferisco a quel portiere, ho altre qualità grazie all'esperienza. Credo di portare discretamente la mia età". Infine, un augurio a Del Piero, in trattativa col Sydney. "Vorrei che si prendesse le massime soddisfazioni: sono molto legato a lui. L'Australia, se ci dovesse andare, sarebbe una scelta particolare, che però condivido".


Fonte: (Repubblica.it)

 I commenti dei Lettori

Non ci sono Commenti, scrivi il primo.



Nome
Commento
Inserire il risultato della somma visualizzata nell'immagine a sinistra.



 Altri Articoli
 







  Ultimo Video Inserito
Juventus - Lecce 2-2
Altri video...

  Tieniti sempre aggiornato sul Juventus
Notizie sul Calcio
Notizie sul Juventus
Imposta come Home Page
Aggiungi ai Preferiti



  Eventi Sportivi in Streaming

 Site map:  Notizie Sportive | Atletica | Calcio | Risultati Calcio | 90° Minuto | Pronostici | Basket | Formula 1 | Ciclismo | Baseball | Boxe | Golf | Hockey | Ippica | Moto | Pallavolo | Pallanuoto |
                    Vela | Nuoto | Wrestling | Calciomercato | Champions League | Coppa UEFA | Olimpiadi 2008 | Giro d'Italia | Rugby | Scherma | Sci | Tennis | Football | Internazionali di Roma
                    Tour De France | Mondiali Sud Africa 2010 | Poker
tv web | risultati calcio | sportweek
Gazzetta.it, Yahoo Sport, Corriere dello Sport.it, Sport Mediaset, Calciomercato, >, Serie A Calcio