HOME   Ciclismo
Notizie Sportive
Calcio Calciomercato Formula 1 Moto Basket Tennis Ciclismo Nuoto Rugby Pallavolo Altri Sport Poker Rss
Mondiali Under 23, il ragazzino Mohoric sorprende tutti. Azzurri fuori dal podio
 Leggi i commenti :: Commenta la notizia


FIRENZE - Campione del mondo tra gli juniores a Valkenburg lo scorso anno, campione del mondo tra gli Under 23, davanti e gente che già naviga nelle acque insidiose delle gare professionistiche, quando ancora deve compiere 19 anni. Un piccolo fenomeno, lo sloveno Matej Mohoric, che si prende una meritatissima maglia iridata sul circuito di Firenze. Va a riprendere il favorito numero uno, il francese Alaphilippe, aspetta che questo spari le proprie cartucce, lo stacca sulla salita di Fiesole. Azione di grande spessore, ma il bello viene dopo: Meintjes, un sudafricano che già corre con i prof, lo bracca. Questione di pochi metri, Mohoric però non cede alla tentazione di farsi raggiungere. Quei pochi metri di margine se li tiene, li dilata in discesa, li amministra sullo strappo maligno di Via Salviati. Il risultato è un finale traformato in passerella. Bravo Mohoric, lungimirante il ds della Cannondale, Roberto Amadio, che da mesi se lo è assicurato per il debutto tra i big per il prossimo anno. Da uno slovacco (Sagan) ad uno sloveno, nel team italiano ci sanno fare.

Dal vincitore agli sconfitti. Si contendono lo sgradito scettro francesi e italiani. I primi se non altro le provano tutte. Mandano Gougeard sui battistrada che fanno a lungo la gara (in fuga, molto bravo, anche l'eritreo Thesome), quindi giocano le carte Chevrier e Dassonville, con quest'ultimo a fare da punto di riferimento per Alaphilippe. Troppo passivi gli italiani. Gli azzurrini non inseriscono nessuno nel drappello iniziale di fuga, poi commettono l'errore di lavorare troppo per tenere sotto controllo il vantaggio. Ne consegue l'agevolazione delle altre squadre e lo 'sfruttamento' eccessivo di Scartezzini (generosissimo) e Formolo.

Nel momento decisivo poi, nessuno coglie l'attimo.  Villella è l'uomo di punta, Bettiol e Zordan lavorano per lui, ma il leader azzurro piazza lo spunto - peraltro non irresistibile - troppo presto, non avendo più nulla da dare, se non per la vittoria, almeno per una medaglia. Alla fine è sesto, la volata per il bronzo è del norvegese Enger. Quasi incredulo Mohoric. "Sapevo di avere una buona condizione, ma non sapevo cosa avrei potuto dare dopo la cronometro. Certo, il percorso era perfetto per me, ed anche i 3 kg in meno rispetto al Tour de l'Avenir hanno giovato a mio favore. Ma non ci posso ancora credere".


Fonte: (Repubblica.it)

 I commenti dei Lettori

Non ci sono Commenti, scrivi il primo.



Nome
Commento
Inserire il risultato della somma visualizzata nell'immagine a sinistra.



 Altri Articoli
 








  Tieniti sempre aggiornato sul Ciclismo
Notizie sul Ciclismo
Imposta come Home Page
Aggiungi ai Preferiti



  Eventi Sportivi in Streaming

 Site map:  Notizie Sportive | Atletica | Calcio | Risultati Calcio | 90 Minuto | Pronostici | Basket | Formula 1 | Ciclismo | Baseball | Boxe | Golf | Hockey | Ippica | Moto | Pallavolo | Pallanuoto |
                    Vela | Nuoto | Wrestling | Calciomercato | Champions League | Coppa UEFA | Olimpiadi 2008 | Giro d'Italia | Rugby | Scherma | Sci | Tennis | Football | Internazionali di Roma
                    Tour De France | Mondiali Sud Africa 2010 | Poker
tv web | risultati calcio | sportweek
Gazzetta.it, Yahoo Sport, Corriere dello Sport.it, Sport Mediaset, Calciomercato, >, Serie A Calcio