HOME   Golf
Notizie Sportive
Calcio Calciomercato Formula 1 Moto Basket Tennis Ciclismo Nuoto Rugby Pallavolo Altri Sport Poker Rss
Golf, a Dubai trionfa la Feng, decima la Zorzi
 Leggi i commenti :: Commenta la notizia


DUBAI - Shanshan Feng (267 - 66 65 67 69, -21) ha dominato nell'Omega Dubai Ladies Masters, ultimo torneo stagionale del Ladies European Tour disputato all'Emirates Golf Course (par 72) di Dubai, dove Veronica Zorzi, con un bel recupero, ha ottenuto il decimo posto con 279 (71 73 67 68, -9). Al 34° Diana Luna con 285 (71 70 68 76, -3), al 42° Stefania Croce con 286 (69 74 68 75, -2) e al 58° Sophie Sandolo con 293 (71 73 76 73, +5).

La Feng, 23enne cinese di Guangzhou che gioca nel LPGA Tour, ha ottenuto il secondo successo nel circuito dopo quello nell'individuale del World Ladies Championship, una nuova versione della Coppa del Mondo femminile in cui ha contribuito in maniera decisiva alla vittoria della Cina. E' balzata prepotentemente alla ribalta negli ultimi due anni collezionando anche un titolo major (LPGA Championship, 2012) e cinque allori nel Japan LPGA Tour. Nell'occasione ha stabilito anche il nuovo record relativo allo score più basso nelle sette edizioni di questo torneo lasciando a cinque colpi l'olandese Dewi Claire Schreefel (272, -16) e a nove la gallese Becky Brewerton e la tedesca Caroline Masson (276, -12).

Al quinto posto con 277 (-11) la canadese Lorie Kane, la francese Gwladys Nocera e la statunitense Cindy Lacrosse, all'ottavo con 278 (-10) la danese Line Vedel e l'inglese Felicity Johnson e al decimo, alla pari con la Zorzi, la spagnola Carlota Ciganda, che è la "reginetta" del tour 2012. La 23enne di Pamplona, al primo anno di circuito in cui ha colto due vittorie, si è imposta nell'ordine di merito con 251.289 euro di guadagno precedendo la Masson (E 241.831), la Feng (E 202.147). la paraguaiana Julieta Granada (E 164.042) e la scozzese Carly Booth (E 164.020). All'ottavo posto Diana Luna (E 150.477), al 26° Giulia Sergas (E 83.545), al 34° Veronica Zorzi (E 74.979), al 62° Stefania Croce (E 47.681), all'87° Margherita Rigon (E 23.431), al 94° Sophie Sandolo (E 20.446).

La Masson, unica che poteva superare la Ciganda, è andata vicinissima al sorpasso quando si è messa in condizioni di occupare la seconda piazza, che le sarebbe stata sufficiente, ma dopo essere scesa di cinque colpi sotto par in undici buche (sei bridie e un bogey) ha alzato bandiera bianca con un triplo bogey alla 12ª. Un altro bogey alla 17ª ha fatto un totale di 71 (-1) e comunque una seconda posizione nei valori europei non certo da disprezzare in un'annata in cui ha siglato anche il primo titolo in carriera.

La Feng, alla quale è andato un assegno di 75.000 euro su un montepremi di 500.000 euro, ha concluso la sua corsa di testa con un parziale di 69 (-3) frutto di un eagle, due birdie e un bogey. La Zorzi ha segnato cinque birdie e un bogey per il 68 (-4); la Luna un birdie, tre bogey e un doppio bogey per il 76 (+4); la Croce tre bogey per il 75 (+3); la Sandolo quattro birdie e cinque bogey per il 73 (+1). Non ha superato il taglio Margherita Rigon, 69ª con 147 (71 76, +3).
 

PARTITO IL NELSON MANDELA CHAMPIONSHIP, IN VETTA TIM CLARK, 15° TADINI - Dopo due giorni di rinvii per la pioggia che ha reso impraticabile il percorso del Royal Durban Golf Club a Durban, in Sudafrica, è finalmente partito il Nelson Mandela Championship, gara inaugurale dell'European Tour 2013. Il tracciato è stato portato a par 65, con accorciamento delle buche 7, 13, 14 e 16, divenute par 3, e la gara avrà luogo sulla distanza di 36 buche. Dopo la prima frazione sono in vetta con 60 (-5) colpi il sudafricano Tim Clark e il danese Morten Orum Madsen che precedono di un colpo l'altro sudafricano Lindani Ndwandwe e l'inglese Chris Lloyd. Si è ben difeso Alessandro Tadini, 15° con 63 (-2) e sono a metà classifica Lorenzo Gagli, 47° con 65 (par), e Matteo Delpodio, 68° con 66 (+1). In una graduatoria piuttosto corta occupano la quinta posizione con 62 (-2) ben dieci concorrenti tra i quali il francese Julien Quesne, l'inglese David Horsey, il tedesco Maximilian Kieffer e lo spagnolo Eduardo De La Riva. Non hanno reso come nelle attese tre sudafricani candidati al titolo: Branden Grace, 68° come Delpodio, Thomas Aiken, 94° con 67 (+2), e Richard Sterne, 111° con 68 (+3).  Tadini ha condotto il turno con quattro bridie e due bogey; Gagli ha avuto un buon inizio con due birdie, poi nel rientro sono arrivati altri due birdie, ma accompagnati da quattro bogey. Per Delpodio un birdie e due bogey.


 

 


Fonte: (Repubblica.it)

 I commenti dei Lettori

Non ci sono Commenti, scrivi il primo.



Nome
Commento
Inserire il risultato della somma visualizzata nell'immagine a sinistra.



 Altri Articoli
 







  Ultimo Video Inserito
Altri video...

  Tieniti sempre aggiornato sul Golf
Notizie sul Golf
Imposta come Home Page
Aggiungi ai Preferiti



  Eventi Sportivi in Streaming

 Site map:  Notizie Sportive | Atletica | Calcio | Risultati Calcio | 90 Minuto | Pronostici | Basket | Formula 1 | Ciclismo | Baseball | Boxe | Golf | Hockey | Ippica | Moto | Pallavolo | Pallanuoto |
                    Vela | Nuoto | Wrestling | Calciomercato | Champions League | Coppa UEFA | Olimpiadi 2008 | Giro d'Italia | Rugby | Scherma | Sci | Tennis | Football | Internazionali di Roma
                    Tour De France | Mondiali Sud Africa 2010 | Poker
tv web | risultati calcio | sportweek
Gazzetta.it, Yahoo Sport, Corriere dello Sport.it, Sport Mediaset, Calciomercato, >, Serie A Calcio