HOME   Moto
Notizie Sportive
Calcio Calciomercato Formula 1 Moto Basket Tennis Ciclismo Nuoto Rugby Pallavolo Altri Sport Poker Rss
MotoGp, Australia: Lorenzo il più veloce nella libere, caduta per Marquez
 Leggi i commenti :: Commenta la notizia


PHILLIP ISLAND - Marc Marquez dovrà sudarsela se vorrà strappare il titolo di campione del mondo a Jorge Lorenzo già al prossimo Gran Premio d'Australia. E' questo il segnale che ha lanciato il pilota della Yamaha nelle prime prove libere del terzultimo appuntamento mondiale della MotoGp. L'iridato ha sfruttato al meglio le due sessioni di collaudi bloccando il cronometro sul 1'28.961 avvicinando il record della pista di Casey Stoner. Alle sue spalle nella seconda sessione Alvaro Bautista (Honda), Dani Pedrosa (Honda) e Valentino Rossi (Yamaha) che termina la giornata in quarta posizione con il tempo di 1'29.638.

CADUTA PER MARQUEZ - L'attenzione di questa sessione se la prende, comunque, il leader mondiale, Marc Marquez che, dopo il secondo posto della mattinata, nei primi minuti è protagonista di una caduta all'altezza della Lukey Height, l'ultima curva, dalla quale lo spagnolo esce illeso. Non si può dire lo stesso della sua RC213V, visibilmente danneggiata. Non è più fortunato Dani Pedrosa che sul finire delle fp2 deve abbandonare la sua moto sul ciglio della pista a causa di un problema tecnico. Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech3) si piazza poi davanti a Marquez, sesto, che riesce a tornare in pista dopo la caduta per recuperare feeling con la moto. Settimo a 1.2 secondi Bradley Smith, mentre Randy de Puniet (Power Electronics Aspar) è il migliore della CRT. Male ancora le Ducati con Nicky Hayden, nono, Andrea Dovizioso, decimo, e Andrea Iannone, 11esimo, a quasi 2 secondi di distacco dai migliori.

SORRIDONO IN YAMAHA - Soddisfatti in casa Yamaha. "Sento che qui siamo molto più competitivi che in Malesia  -  dice Jorge Lorenzo -. Ci sono alcuni problemi col vento in alcune curve dove fatichiamo a tenere la ruota anteriore sull'asfalto per cui dobbiamo migliorare in vista di domani. Ma in generale ogni passo che abbiamo fatto lavorando sulla moto a poco a poco ci ha consentito di migliorarla e di essere più veloci. Le gomme, inoltre, sono consistenti per cui, risolvendo la questione della ruota anteriore, possiamo fare ancora meglio". Sorride anche Valentino Rossi. "Il passo è buono, sono costante e anche abbastanza veloce, posso correre in 1'29 anche con gomme usate. Dobbiamo migliorare alcune aree, specialmente alla curva 4 dove siamo un po' lenti e abbiamo bisogno di uscire meglio dall'ultima curva  -  aggiunge -. Abbiamo anche bisogno di lavorare sui lati delle gomme, a sinistra in particolar modo, dove lo pneumatico si stressa di piu'. La pista è fantastica con il bel tempo come oggi  -  ha chiosato Rossi -. La nuova superficie è ottima, quindi è un grande piacere guidare la M1 qui. Siamo tutti molto vicini e siamo abbastanza veloci".

HONDA ALL'INSEGUIMENTO - Secondo tempo di giornata ma anche una brutta caduta per Marc Marquez. "La giornata è andata bene, soprattutto al mattino  -  il commento del leader della classifica iridata  -  E' un peccato per la caduta all'inizio della sessione pomeridiana, siamo tornati in pista con la seconda moto, che è molto diversa, e non abbiamo avuto il tempo di cambiare le cose per cui abbiamo utilizzato il set-up iniziale per l'intera sessione. Vediamo se domani riusciamo a ritrovare il feeling che abbiamo avuto nella sessione mattutina, dove mi sono sentito molto a mio agio, che è parecchio importante a Phillip Island. Dobbiamo continuare a lavorare per migliorare anche in vista della gara". Guarda il bicchiere mezzo pieno Dani Pedrosa, autore del quarto tempo di giornata. "E' stata una giornata molto positiva  -  assicura l'altro spagnolo della Repsol Honda  -  Il nuovo asfalto sembra buono e le gomme hanno funzionato bene. L'unico contrattempo è che non siamo riusciti a sfruttare tutto il tempo a disposizione per un problema alla moto alla fine della sessione pomeridiana. Questo ha significato dover concludere la giornata in anticipo ma è stata una giornata positiva e proveremo a migliorare ulteriormente domani".

VINALES E RABAT AL COMANDO -
In Moto3 è di Maverick Vinales il miglior tempo. Lo spagnolo del Team Calvo, dopo il quarto tempo in mattinata, nel pomeriggio ha chiuso in 1'38″198, precedendo Jonas Folger a 0″022 e le due Red Bull KTM di Zulfhami Khairuddin (+0″026) e Luis Salom (+0″037). In Moto2 un altro spagnolo al comando, è Esteve Rabat. Il pilota della Tuenti HP 40 ha fermato il cronometro al mattino a 1'33.157 e al pomeriggio a 1'33.254 e in entrambe le sessioni ha preceduto Scott Redding e Pol Espargaro.


Fonte: (Repubblica.it)

 I commenti dei Lettori

Non ci sono Commenti, scrivi il primo.



Nome
Commento
Inserire il risultato della somma visualizzata nell'immagine a sinistra.



 Altri Articoli
 








  Tieniti sempre aggiornato sul Moto
Notizie sul Moto
Imposta come Home Page
Aggiungi ai Preferiti



  Eventi Sportivi in Streaming

 Site map:  Notizie Sportive | Atletica | Calcio | Risultati Calcio | 90 Minuto | Pronostici | Basket | Formula 1 | Ciclismo | Baseball | Boxe | Golf | Hockey | Ippica | Moto | Pallavolo | Pallanuoto |
                    Vela | Nuoto | Wrestling | Calciomercato | Champions League | Coppa UEFA | Olimpiadi 2008 | Giro d'Italia | Rugby | Scherma | Sci | Tennis | Football | Internazionali di Roma
                    Tour De France | Mondiali Sud Africa 2010 | Poker
tv web | risultati calcio | sportweek
Gazzetta.it, Yahoo Sport, Corriere dello Sport.it, Sport Mediaset, Calciomercato, >, Serie A Calcio